Quanto costa una casa a New York

Quanto costa una casa a New York.

Chi sta coltivando il proprio sogno americano, progettando per esempio di andare a vivere a New York, e magari di lavorare stabilmente in questa città si sarà fatto – o si starà per fare – la fatidica domanda: ma quindi, quanto costa una casa a New York City?

Come sappiamo, New York è una città costosa da svariati punto di vista: gli affitti e i prezzi di vendita sono alti, i mezzi pubblici sono costosi, mangiare fuori è dispendioso, e il costo della vita, in generale, è tra più elevati degli USA.

La domanda, pertanto, è legittima, ma la risposta non può essere univoca: una casa a New York può costare “tantissimo”, oppure essere un investimento “davvero conveniente”, a seconda del potere di spesa dell’acquirente, della zona della città in cui si trova l’immobile, ma anche – se non soprattutto – dei desideri e delle necessità di chi la acquista. 

Come abbiamo visto, New York è stata, ed è tuttora, teatro di processi di gentrificazione e riqualificazione molto interessanti: mentre la popolazione aumenta, e cambiano le esigenze abitative dei “nuovi newyorkesi”, il profilo della città si trasforma. 

Ecco perché qui a Reisol ci occupiamo con massima attenzione di chi vuole investire, puntato lo sguardo anche verso le zone della città che si stanno trasformando, preparandosi ad accogliere i nuovi proprietari immobiliari. 

La nostra profonda conoscenza del territorio e delle relazioni che si intrecciano su di esso ci permette dirvi che ciò che oggi conta davvero, in una città multisfaccettata e affascinante come la Grande Mela dove è in atto una vera e propria rivoluzione immobiliare, non è investire cercando soltanto la migliore offerta sul mercato dal punto di vista economico o strutturale, ma investire in sicurezza, tenendo presente numerosi fattori e concomitanze che, grazie alla nostra esperienza, sappiamo presidiare.

Quanto può costare una casa a New York

Abbiamo già avuto occasione di approfondire cosa è accaduto a New York nel 2020, anno in cui, dopo un primo momento d’impasse, il mercato immobiliare non solo si è ripreso, ma sta addirittura toccando valori altissimi, proprio come accaduto dopo altre “crisi”, come quella del 2008 e del 1929, proprio come riportato dai report della società di analisi Douglas Elliman e dalla società immobiliare Miller Samuel.

Inoltre, oggi gli investitori italiani sono sotto i riflettori del mercato immobiliare di NYC: millennials, digitalizzati e pronti a investire oggi per raccogliere i frutti domani, questi italiani rampanti stanno mettendo entrambi i piedi negli appartamenti della Grande Mela. 

Dati alla mano, possiamo quindi dare alcune indicazioni di massima per capire quanto può costare una casa a New York, tenendo conto che, come abbiamo accennato, i prezzi possono cambiare molto da quartiere a quartiere:

  • il prezzo di un monolocale si aggira tra i 650.000 e gli 850.000 dollari 
  • un bilocale può costare da 800.000 dollari in su, fino anche a 2 milioni
  • un trilocale si aggira intorno ai 2-4 milioni di dollari
  • per quanto riguarda i quadrilocali, si parte dai 2,5-3 milioni di dollari in avanti.

Come possiamo poi vedere dalla mappa degli immobili Reisol, il prezzo può salire notevolmente, superando anche i 6 milioni di dollari, per appartamenti situati in zone di particolare pregio, come ad esempio Soho. 

Nel momento in cui si trova a valutare un investimento, è poi molto utile sapere che su molti edifici newyorkesi sono applicati sgravi fiscali: proprio per questo, abbiamo preparato una mappatura degli immobili con tax abatement, che viene costantemente aggiornata. 

Le tipologie di abitazioni newyorkesi

Nel momento in cui si parla di “casa a New York” è poi interessante dividere le diverse tipologie di abitazione. Vediamo insieme le principali diciture da conoscere: 

  • come sappiamo, gli appartamenti newyorkesi possono essere in Condo oppure in Coop
  • quando si parla di loft si intende un appartamento di metratura abbondante, spesso ricavato da un ex edificio industriale, con poche pareti divisorie e grandi finestrati. Sempre con questo termine si intende, genericamente, un appartamento di grande dimensioni 
  • uno studio è un monolocale, dove zona notte e zona giorno convivono
  • un home office è invece un appartamento con soggiorno, zona cottura, bagno ed armadi normalmente a muro, dove però troviamo un vano non separato fisicamente dal soggiorno e privo di finestre che viene usato generalmente come ufficio o stanza da letto. Questa tipologia di appartamento è molto comune
  • una townhouse è poi una casa edificata nei primi anni del ‘900, e dedicata all’epoca alla residenza di un’intera famiglia che abitava l’intera struttura. Generalmente le townhouse sono case a schiera, e possono avere anche quattro o cinque piani in altezza e un livello seminterrato.  

2015-2021: come si sono evoluti i prezzi delle case a New York?

È interessante osservare come si è evoluta la situazione dei prezzi negli ultimi cinque anni a NYC: secondo questo interessante articolo apparso sul Post nel 2015, “negli ultimi quattro mesi del 2014 il costo medio di un appartamento a Manhattan è arrivato a 1,7 milioni di dollari (1,4 milioni di euro) sorpassando il precedente record del 2008, precedente alla crisi economica e al crollo del mercato immobiliare”. 

Inoltre, secondo i dati pubblicati all’epoca, il costo mediano di tutti gli appartamenti di Manhattan si attestava attorno a 916 mila dollari (791 mila euro). Nello specifico, un bilocale veniva valutato attorno a 710 mila dollari (613 mila euro).

Quanto costa un appartamento a New York

Per capire quanto può costare un appartamento – che sia un loft, uno spazio a più locali, uno studio o un home office – possiamo analizzare separatamente le caratteristiche dei cinque distretti della città.

Manhattan

Il prezzo di un appartamento a Manhattan può partire circa dai 20 mila dollari al metro quadro: è inoltre importante sapere che in questa zona si stanno avviando diversi processi di riqualificazione, che vedono per esempio un rinnovamento molto interessante nella zona di Two Bridges. Il quartiere top per gli appartamenti luxury, a marzo 2021, è stato invece Tribeca.

Brooklyn

Brooklyn è da un secolo il distretto più reattivo della città: oltre al renewing di spazi come Red Hook, questa zona della città attira tutti coloro che vogliono aumentare il livello della qualità della vita senza rinunciare alla vicinanza con Manhattan. 

Queens

Nel Queens, dove si trovano anche villette a schiera, i prezzi degli appartamenti scendono leggermente, e si trovano offerte – per spazi limitati – anche a partire dai 300.000 dollari. Per un appartamento spazioso, invece, le cifre si aggirano dal milione in su. 

Staten Island

In questa zona della città ci sono molte townhouse: per quanto riguarda invece gli appartamenti, i prezzi si aggirano sui 300-400.000 dollari, fino ad arrivare a cifre anche molto più alte – dal milione in avanti – per appartamenti panoramici e ben collocati.

Bronx

In questa zona della città possiamo trovare cifre anche sostanzialmente più basse, dai 130-150.000 dollari, fino ad arrivare ai prezzi degli altri distretti per appartamenti spaziosi, ben illuminati e situati in punti strategici e ben serviti.

Come acquistare una casa a New York

Quanto costa comprare una casa a New York, dicevamo?

Con questa guida essenziale, speriamo di aver risposto almeno in parte a questa domanda. Ci teniamo ancora una volta a sottolineare che il vero valore di una casa a NYC non è dato solo dal suo prezzo, ma anche dalla tipologia di investimento, dalle rivoluzioni in atto nella zona in cui è collocata, e dalle potenzialità multifattoriali in cui l’immobile è inserito.

Proprio per questo è importante affidarsi a specialisti del settore immobiliare che sappiano – davvero! – cosa vuol dire comprare e vendere una casa a New York.

Il team di Reisol affianca gli investitori in tutto il processo di ricerca, analisi e acquisto, senza fissare lo sguardo solo sul momento presente, ma tenendo appunto conto delle importanti evoluzioni in atto

Il nostro metodo di lavoro si basa su un approccio consulenziale e pone il focus sulla prospettiva futura, perché sappiamo bene che New York non solo è un città che non dorme mai, ma non si ferma nemmeno mai, e si trasforma in continuazione, in un incredibile moto perpetuo in cui ciò che oggi è in un modo, domani potrebbe anche essere meglio. 

Partecipa alla discussione

Confronta annunci

Confrontare
Ricerca
Altre caratteristiche

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti e resta aggiornato sulle novità del mercato immobiliare