Limited Liability Company: di cosa si tratta e come aprirne una

Limited Liability Company

Ogni giorno noi di Reisol ci confrontiamo con clienti che hanno esigenze diversificate: chi è in procinto di trasferirsi a New York, magari per motivi di lavoro, chi invece ha deciso di vivere definitivamente negli stati Uniti, e sta quindi richiedendo la Green Card

Ci sono poi clienti che hanno deciso di investire in immobili negli USA, proprio come stanno facendo molti italiani a New York già da 2020, e chi per esempio ha deciso di mettere a reddito proprietà di lunga data, oppure vuole procedere con nuove acquisizioni, magari sfruttando il processo di acquisto a distanza.

Le casistiche sono numerose, e noi cerchiamo di interpretarle con un approccio completo e consulenziale, che permetta la massima soddisfazione con il miglior investimento. 

Tra le varie necessità che possono avere i nostri clienti, così come molti altri investitori che volgono il loro sguardo verso gli USA, c’è quella di conoscere in modo approfondito le diverse opzioni fiscali e legali a disposizione per gestire attività professionali e di investimenti immobiliari.

Proprio per questo, oggi proseguiamo con gli approfondimenti in materia, osservando più da vicino il sistema della Limited liability company, ovvero la forma societaria che, negli USA, corrisponde alla società a responsabilità limitata in Italia. 

Limited Liability Company: descrizione di questa tipologia di società 

Come abbiamo già avuto occasione di approfondire nell’articolo dedicato all’apertura di una società negli Stati Uniti, La Limited Liability Company (LLC) è un’entità commerciale legalmente registrata a “responsabilità limitata”: ciò significa che la responsabilità dei soci è circoscritta rispetto all’importo di denaro che ogni azionista ha investito nella società stessa

Nel diritto societario USA, la LLC è considerata un’entità fiscale pass through: ciò significa che profitti e perdite dell’azienda transitano ai suoi proprietari, che sono quindi tenuti a dichiararli nella propria dichiarazione dei redditi personale, proprio come avviene nel caso di una società di persone o di una ditta individuale.  

In sintesi, questa tipologia di redditi è soggetta alle tasse federali USA

Il ruolo dei soci in una Limited Liability Company: il concetto di responsabilità limitata e personale 

Si potrebbe quindi dire che una LLC, riconosce ai suoi soci – i members – la possibilità di condividere i profitti come preferiscono, equiparandoli a lavoratori autonomi, e tassandoli anche come tali: inoltre, quando un socio di una Limited Liability abbandona la società, tutto l’organismo viene sciolto, e i soci che rimangono possono decidere se costituirne una nuova. 

Nello specifico, i members di una LLC sono protetti – e anche vincolati – dalla libertà personale anche per quanto riguarda debiti commerciali ed eventuali reclami: ad esempio, se l’azienda deve pagare un creditore, questo soggetto o ente non può riscuotere il credito direttamente dal socio, né pignorare beni personali. 

I soci, in un caso come questo, rischiano di perdere solo ciò che hanno investito, ma il loro coinvolgimento a livello personale può essere comunque doveroso, specialmente in alcuni casi:

  • se il socio garantisce personalmente con un prestito bancario o un debito aziendale dove la LLC è inadempiente
  • se non paga le tasse trattenute dagli stipendi dei dipendenti 
  • se agisce in modo illegale o fraudolento, causando danni a persone fisiche o alla compagnia
  • se sfrutta la LLC come un’estensione dei suoi business personali, invece che come un’entità legale e fiscale separata: quest’ultimo punto in particolare può comportare problematiche di natura penale. 

Professional Limited Liability Company (PLLC): un’estensione delle LLC

Per ovviare a questa specificità, in alcuni stati – per esempio in Texas – le società che forniscono servizi che richiedono anche una licenza professionale specifica, come ad esempio professioni legali o sanitarie, possono costituirsi con una forma particolare di LLC, definita Professional Limited liability company (PLLC), ovvero una società a responsabilità limitata professionale. Questa tipologia tutela i lavoratori da eventuali danni arrecati alla società o dalla società, ma allo stesso tempo obbliga alla responsabilità personale in caso di negligenza professionale accertata.

Negli stati che prevedono questa opzione, possono costituirsi in una PLLC: 

  1. ragionieri
  2. architetti
  3. avvocati
  4. chiropratici
  5. dentisti
  6. ingegneri
  7. optometristi
  8. farmacisti
  9. medici
  10. lavoratori sociali
  11. agenti immobiliari
  12. terapisti
  13. veterinari.

In generale, come vedremo meglio tra poco, la costituzione di una Limited Liability Company è meno complessa rispetto a quella di altre modalità societarie, e vengono richiesti meno vincoli e documenti. 

Pro e contro di una Limited Liability Company

Ora che abbiamo delineato i tratti essenziali di una Limited Liability Company, vediamo nello specifico quali sono pro e contro che questa tipologia di società offre, per comprendere in quali casi può essere – o non essere – la modalità adatta alle proprie esigenze. 

Ricordiamo, inoltre, che la LLC non è una soluzione vantaggiosa o svantaggiosa in assoluto: tutto dipende dagli obiettivi di business e dalla modalità con cui si vogliono gestire i propri affari, nonché dalle posizioni fiscali migliori per i soci e per la società stessa, a seconda delle attività che si andranno a svolgere.  

LLC: i principali vantaggi

I vantaggi che offre l’apertura di una LLC negli Stati Uniti sono:

  • responsabilità personale limitata, di cui abbiamo già accennato. In sintesi, le risorse personali dei members non sono utilizzate per compensare le passività, tranne nei casi particolare già specificati
  • è generalmente adatta alle piccole imprese perché richiede poca documentazione, e garantisce quindi un processo di costituzione piuttosto snello, anche perché non è tenuta a costituire, per esempio, il consiglio di amministrazione o altre riunioni societarie specifiche
  • ogni membro può decidere come partecipare agli utili
  • ci sono vantaggi anche per quanto riguarda le tasse, poiché la tassazione pass-through che si applica alle LLC prevede, appunto, che tutti i profitti e le spese transitano direttamente nella dichiarazione dei redditi dei soci. 

LLC: alcuni svantaggi

Tenendo sempre presente che, come abbiamo detto, non esistono pro e contro assoluti, ma il tutto va sempre valutato in base a come è necessario gestire il proprio business, vediamo anche quali possono essere gli svantaggi di una LLC:

  • una Limited Liability Company cessa di esistere nel momento in cui un socio ne esce e per proseguire bisognerà quindi procedere con la formazione di una nuova società
  • in alcuni stati, le LLC sono soggette alla Franchise Tax statunitense, che può comportare un costo nascosto
  • un altro costo nascosto è rappresentato dagli Annual Report che vanno presentati, e che vedremo meglio tra poco.

In sintesi, pur essendo la LLC una modalità societaria piuttosto semplice e snella, la sua vantaggiosità non va data per scontata, ma è importante far sempre riferimento a un professionista del settore che, valutando con attenzione il quadro completo dal punto di vista legale e fiscale, saprà consigliare i soci riguardo alla tipologia di accordo migliore. 

Limited liability company e Corporation: le principali differenze

Una costituzione alternativa alle LLC sono le Corporation, che in America corrispondono alle Società per Azioni, le società di capitali in cui le partecipazioni dei diversi soci sono espresse in azioni. In sintesi, il capitale sociale è frazionato in un certo numero di titoli, ognuno dei quali a sua volta incorpora una certa quota di partecipazione e i diritti societari inerenti alla quota stessa. 

Come valutare se è meglio aprire una LLC o una Corporation?

Tenendo sempre presente che è fondamentale rivolgersi a un professionista del settore per valutare l’opzione più indicata, ci possono essere alcune casistiche in cui è meglio procedere con la costituzione dell’una o dell’altra forma societaria:

  • nel caso di acquisto e messa reddito di un immobile sarà più agevole farlo tramite LLC, facendo corrispondere ad ogni immobile una LLC dedicata, perché gli ammortamenti su ogni unità azzerano la tassazione a fine anno
  • se la proprietà della società è già una società di capitali, sarà meglio aprire una Corporation per evitare tasse particolarmente consistenti, come vedremo in seguito quando parleremo della fiscalità applicata alle LLC
  • se nel tempo si vogliono accogliere più soci all’interno della società, la Corporation è la modalità più indicata, perché più formale e quindi più tutelante
  • le LLC, a differenza delle Corporation, vincolano i membri a fare la dichiarazione dei redditi negli USA: sarà necessario tenere presente questo dettaglio nel momento in cui si valuta la situazione legale e fiscale complessiva di ogni socio. 

Aprire una Limited Liability Company: i passaggi da compiere

Come abbiamo accennato, aprire una LLC non è un procedimento complesso, tanto che può essere effettuato anche da non residenti negli USA. I passaggi necessari sono i seguenti:

  1. valutare in quale Stato USA aprire la società
  2. scegliere il nome e verificare la disponibilità dello stesso
  3. richiedere un EIN – Employer Identification Number, ovvero quello che in Italia è il numero di previdenza sociale della propria azienda: la partita iva. Questo codice viene richiesto tramite la compilazione del modulo SS-4 emesso dal Department of the Treasury Internal Revenue Service
  4. aprire un conto bancario negli USA, trasferendo quindi denaro negli Stati Uniti
  5. procedere con la costituzione della società

Vediamo di seguito, nella pratica, alcuni aspetti essenziali dei passaggi da compiere. 

La scelta del nome commerciale 

È molto importante tenere presente che il nome della LLC non deve essere simile a quello di altre aziende esistenti: è prudente, e anche strategico, scegliere un nome semplice e unico.

Inoltre, nel momento in cui si sceglie il nome commerciale, è fondamentale valutare il naming anche dal punto di vista di marketing, per dare l’idea di cosa fa la società e posizionarsi correttamente all’interno del proprio settore di business. 

Oltre a questi aspetti, è fondamentale sapere che ci sono alcune parole che sono vietate nei nomi delle società. In particolare:

  • nomi che suggeriscono che la società è un’entità governativa, non essendolo
  • parole come Banca, Città e Assicurazioni 
  • non si possono utilizzare nomi che suggeriscono l’azione di professionisti specifici se la LLC 
  • non è una formalizzazione della loro attività. Per esempio non si può inserire nel nome la parola “Dottore”, “Avvocato”, “Architetto” se medici, avvocati e architetti non sono soci della società e non erogano i loro servizi professionali. Non si può quindi, spacciare la LLC per ciò che non è
  • in generale, è contro la legge dare un nome ingannevole alla società, facendo intendere ai clienti che vengono forniti servizi che non corrispondono all’effettiva attività. 

Il deposito degli articoli

Dopo aver scelto il nome, sarà necessario – avvalendosi di un professionista – redigere e depositare lo statuto della società, azione che prevede una tassa di deposito alle autorità competenti. 

Redigere un accordo operativo 

L’accordo operativo – Operating Agreement – è un documento legale che regola le attività della LLC, stabilendo gli obblighi di ciascun partner commerciale. Deve essere redatto alla presenza di ogni membro, e il suo contenuto può variare in base alla struttura e alle esigenze dei partner. Generalmente indica:

  • il numero dei soci
  • l’importo che ogni membro investe
  • come si dividono gli utili
  • la struttura organizzativa gerarchica, con ruoli e responsabilità
  • considerazioni fiscali
  • altri dettagli fondamentali ai fini della corretta gestione della LLC. 

L’accordo operativo è un documento fondamentale per gestire e risolvere eventuali controversie future, tutelando quindi tutti i soci.

Inoltre, è importante sapere che i membri della LLC possono decidere se gestire da soli tutte le operazioni, nominando un socio amministratore coordinatore, oppure scegliere di affidarsi a un manager esterno. 

I costi da sostenere per l’apertura di una LLC negli Stati Uniti

La costituzione di una Limited Liability Company comporta comunque la presenza di alcuni costi fissi, che vanno considerati nel momento in cui si decide di procedere con la costituzione di una società di questo tipo:

  • consulenza iniziale: come sosteniamo sempre, affidarsi a un professionista fa la differenza in ogni ambito. Ecco perché se si decide di aprire una LLC negli Stati Uniti può essere utile fare riferimento a uno specialista, sia italiano che in sede 
  • Filing Fee, il costo di registrazione dell’impresa: la tassa di registrazione è un obbligo di legge. L’importo oscilla, solitamente, tra 150 e 800 dollari
  • costo per la pubblicazione sui giornali: alcuni stati è obbligatorio pubblicare su testate riconosciute l’avviso di costituzione della società, come atto che sancisce l’inizio delle procedure societarie. Questa pubblicazione deve durare sei settimane, e il costo può aggirarsi sui 1.500 dollari
  • Annual Report: si tratta di una tassa annuale che conferma allo Stato l’effettiva attività della società. Generalmente l’Annual Report si aggira sui 200 dollari annui. 
  • compenso per l’attività del Registered Agent, figura obbligatoria che si occupa di gestire alcune procedure amministrative. In sintesi, si tratta di un incarico di rappresentanza: chi si trova in questo ruolo deve gestire tutta la corrispondenza ufficiale che proviene – e che va eventualmente inviata – alle autorità statali americane. Il compenso per questo ruolo, che può essere interno o esterno alla società, è di circa 100 dollari all’anno. 
  • costituzione dell’Operating Agreement: la stipula dell’accordo ha un costo fisso di redazione e deposito, che può variare nell’ordine di misura di alcune centinaia di dollari. 

In sintesi, il costo per l’apertura di una LLC e la sue gestione annua si può aggirare tra i 3.000 e i 4.000 dollari: è importante tenere conto di queste spese, a cui possono aggiungersi ovviamente altre necessità legali e fiscali, nel momento in cui si sceglie di costituire una società di questo tipo.

Il sistema di tassazione USA per le LLC: informazioni utili per gli investitori italiani

Per quanto riguarda invece il sistema fiscale, come si collocano le LLC? Analizziamo di seguito gli aspetti fondamentali:

  • le Limited Liability Company non presentano un bilancio e non devono presentare una dichiarazione dei redditi societaria. Il reddito tassabile, come detto, transita sulle dichiarazioni dei soci
  • se un residente italiano partecipa a una LLC americana, deve presentare la sua dichiarazione dei redditi anche negli USA per i redditi percepiti nella partecipazione
  • la tassazione dei redditi prodotti da una LLC viene applicata con le aliquote definite per il reddito delle persone fisiche
  • i members di una LLC sono considerati dal fisco americano dei Self-Employment Tax, ovvero dei lavoratori autonomi: i contributi sociali – Social Security e Medicare – vengono pagati in toto dal lavoratore, e non al  50% come in caso di lavoratore dipendente.
  • è utile sapere che alcuni Stati negli USA consentono l’anonimato dei soci, ma è comunque necessario  che sia reso pubblico il nome di un agente registrato.
  • è inoltre prevista inoltre la possibilità per i soci di presentare all’Agenzia Fiscale americana IRS la richiesta ricevere lo stesso trattamento fiscale delle Corporation – opzione definita Check The Box Regulation – assoggettando così il reddito ad aliquota del 21%. Questa opzione può essere adatta al alcune LLC. 
  • se la LLC è partecipata da SRL o Spa italiane, viene considerata dal fisco USA come una cosiddetta Disregarded Entity, ed è quindi equiparata a una filiale americana: viene meno l’autonomia patrimoniale ed si espone la società madre italiana ad ispezioni fiscali.

In generale, per avere un quadro completo del posizionamento fiscale di una LLC, specialmente se sono presenti investitori italiani, consigliamo la lettura di questo utile articolo

Come si scioglie una LLC?

Generalmente, una LLC si scioglie perché fallisce, perché uno dei soci esce – e quindi deve essere ricostituita – oppure si presentano problematiche interne oppure ci sono difficoltà di gestione, o magari perché manca capitale circolante.

I passaggi da compiere per sancire lo scioglimento, in linea generale sono:

  • la dissoluzione della società deve essere deciso all’unanimità da tutti membri, producendo quindi un certificato di scioglimento
  • le autorità fiscali devono essere informate con opportuna documentazione, ed è necessario liquidare gli stipendi dei dipendenti in sospeso. Allo stesso modo, devono essere informati tutti i creditori, qualora abbiano necessità di formalizzare dei reclami
  • nel momento in cui si contattano i creditori, è altrettanto fondamentale inserire una data massima entro cui può essere inviato il reclamo: oltre quel termine, non sarà più possibile procedere con un refunding
  • le attività e i capitali rimanenti devono essere divise in base al contributo azionario dei membri
  • è poi necessario depositare presso le autorità competenti gli articoli di dissoluzione: questo ultimo passaggio sancisce quindi la chiusura della società.  
  • Come abbiamo visto, pur trattandosi della forma societaria più semplice presente negli Stati Uniti, la costituzione e la gestione di una LLC comporta comunque una solida conoscenza dal punto di vista fiscale. Il fisco americano è famoso per essere uno dei più “leggeri” al mondo, ma è anche risaputo che i controlli fiscali sono frequenti, e i margini di tolleranza in caso di irregolarità sono pressoché nulli.

Ecco perché, qualora un investitore italiano sia interessato all’apertura di una LLC negli Stati Uniti per la gestione dei propri affari, è molto importante rivolgersi a consulenti altamente qualificati, il cui ruolo farà sicuramente la differenza. 

Partecipa alla discussione

Confronta annunci

Confrontare
Ricerca
Altre caratteristiche

Iscriviti alla Newsletter

Iscriviti e resta aggiornato sulle novità del mercato immobiliare