Green Card: cos’è e come si ottiene

Green Card in USA: cos'è e come si ottiene il visto definitivo per vivere e lavorare negli Stati Uniti

Negli USA più di 13 milioni di persone – circa il 4% – sono residenti permanenti, ovvero sono immigrati in possesso della Green Card, il visto definitivo che permette di vivere e lavorare negli Stati Uniti

Richiedere la Green Card è un processo piuttosto complicato, fatto di numerosi documenti e passaggi burocratici, ed è anche, come vedremo, abbastanza dispendioso. Proprio come per il rilascio dei visti, anche per la Carta Verde gli Stati Uniti sono molto selettivi all’ingresso, e richiedono numerose verifiche prima del rilascio del documento. 

Scegliere di intraprendere questo percorso significa immaginare la propria vita oltreoceano in via definitiva, abbracciando pro e contro di una nazione affascinante e complicata come l’America, patria del famoso american dream che conosciamo tramite film, libri e immaginario culturale. 

È proprio il mood del sogno americano che muove molte persone – soprattutto professionisti – a valutare opzioni come trasferirsi per vivere in modo definitivo negli USA, magari in metropoli come New York. 

Per richiedere la Carta Verde si possono seguire tre possibili strade: il ricongiungimento familiare, l’iter che prevede motivazioni lavorative e la Lottery, ovvero un’estrazione su base casuale. 

Proprio per venire incontro a chi ha necessità di sapere come funziona esattamente il rilascio della Green Card, abbiamo elaborato una guida pratica che presenta tutti i principali passaggi da svolgere. 

Cos’è la Green Card americana e a cosa serve

La Green Card americana – in italiano la “Carta Verde”, detta anche “Permesso di Residenza Permanente” / Permanent Residence Permit – è il documento ufficiale che permette di risiedere e lavorare in modo definitivo negli Stati Uniti

La Green Card è quindi necessaria per chi desidera stabilirsi stabilmente negli USA, e accedere quindi alle opportunità lavorative sul territorio, senza necessità del visto, che tutela invece i lavoratori – e gli studenti – che si spostano in America solo per un determinato periodo di tempo

Fino al 1979, la Green Card era stampata su carta di colore verde: oggi è un semplice tesserino di materiale plastico e non è più di questo colore, ma viene ancora chiamata così. 

Come vedremo, chi ottiene la Green Card acquisisce alcuni diritti e anche molti doveri. Inoltre, è importante sapere che il rilascio della Card non consente automaticamente la cittadinanza, che si può richiedere dopo cinque anni, oppure dopo tre se il coniuge è cittadino americano.

Vediamo ora meglio le caratteristiche di questo importante documento, e approfondiamo l’iter burocratico necessario per il rilascio. 

Quanto costa la Green Card

La Green Card non ha un costo fisso da corrispondere per l’ottenimento: le spese relative all’erogazione di questo documento riguardano le tasse che si devono pagare nei diversi step della richiesta.

Di seguito un elenco indicativo di alcune delle principali spese da corrispondere

  • i moduli da presentare hanno un costo molto variabile, che si aggira circa tra i 400 e gli 800 dollari
  • alcuni moduli sono molto più dispendiosi: per esempio, quello che devono presentare gli imprenditori stranieri che vogliono trasferirsi negli USA e investire un consistente capitale, ha un costo di circa 3.600 dollari 
  • inoltre, bisognerà pagare la tassa per la richiesta della Green Card stessa: in questo caso, il costo è tra i 100 e i 400 dollari a seconda della tipologia di Card
  • a queste cifre andranno poi aggiunte le spese relative ad altri documenti necessari, costi di spedizione, traduzione, autenticazione, eccetera. 

Possiamo ben dire, quindi, che richiedere la Green Card è un percorso dispendioso, ma il sostenimento di queste tasse è necessario se si vuole trasferirsi negli Stati Uniti.

Per ricevere informazioni precise sulle spese corrispondenti ai documenti da presentare – in base alla propria situazione personale, lavorativa e amministrativa – consigliamo di consultare il sito ufficiale US Citizen Ship & Immigration Services

Green Card: le principali categorie legate a motivi di lavoro

Proprio come nel caso dei visti necessari per lavorare negli Stati Uniti, esistono anche diverse tipologie di Green Card, rappresentative delle diverse motivazioni che portano una persona a richiedere l’immigrazione negli USA.

Come abbiamo detto, la Card si può richiedere per ricongiungimento familiare, si può vincere alla Lottery, oppure si può ottenere per motivi di lavoro. Vediamo insieme le principali categorie rivolte ai lavoratori, le Green Card EB, ovvero Employed Based

  • Green Card EB1, detta anche First Preference, riservata ai professionisti di alto livello, come manager di alto livello o professori universitari di alta caratura. Per questa tipologia di Card non è necessario l’intervento del Dipartimento del Lavoro, e il suo rilascio è quindi relativamente veloce.
  • Green Card EB2, detta anche Second Preference, è anch’essa dedicata ai professionisti di eccezionale livello, in diversi ambiti, ma è comunque necessaria una certificazione da parte del Dipartimento del Lavoro. Questo a meno che il professionista non sia già iscritto nei registri del National Interest Waiver, una lista dedicata a lavoratori ritenuti “di interesse nazionale”, come può accadere per esempio a medici o ricercatori. 
  • Green Card EB3, riservata a lavoratori specializzati che hanno ricevuto un’offerta a tempo indeterminato da un’azienda americana. Proprio come accade per il rilascio del visto, in questo caso, il Dipartimento del Lavoro dovrà attestare che l’assunzione di quel determinato professionista non incide in modo negativo sull’assunzione di altri lavoratori americani, inficiando quindi il mercato del lavoro interno. Infatti, questo tipo di Card, ha un tempo di rilascio piuttosto lungo – fino a due anni – e le sue spese burocratiche sono generalmente assolte dall’azienda richiedente, che si propone quindi come sponsor. 
  • Green Card EB4, che si riferisce ai lavoratori religiosi stranieri appartenenti a qualche organizzazione religiosa e ai soggetti minori che sono stati affidati, per diverse ragioni, alla tutela di un tribunale USA

Come si può osservare, il rilascio della Carta Verde è soggetto a motivazioni degne di particolare importanza e merito: in sostanza, deve essere chiaro che sono aziende e strutture americane che considerano la presenza di quel determinato professionista davvero importante per il territorio americano. 

Quali sono i benefici, diritti e doveri di chi possiede la Green Card USA

In sintesi, nel momento in cui si ottiene la Green Card, chi la possiede può accedere ai seguenti diritti e benefici sul territorio americano:

  • può lavorare per qualsiasi datore di lavoro USA, eccetto che per le agenzie federali
  • è protetto dalla legge federale, statale e locale degli Stati Uniti 
  • può viaggiare liberamente all’estero, per un periodo di massimo un anno 
  • può richiedere una petizione per la Green Card di coniugi e figli
  • può servire nelle forze armate
  • può lavorare in alcune agenzie governative USA.

Ovviamente, ottenere questo documento, comporta alcuni doveri:

  • chi possiede la Green Card deve obbedire a tutte le leggi federali, statali e locali degli Stati Uniti 
  • è necessario presentare la propria dichiarazione dei redditi negli USA

gli uomini tra i 18 e i 25 anni devono registrarsi al Selective Service System, un Servizio di Leva ad estrazione da cui si attinge in caso di crisi o necessità particolari. È importante sapere che registrarsi al SSS non significa che si verrà automaticamente chiamati per il Servizio Militare.

Da chi viene rilasciata la Green Card e come si ottiene

La Green Card viene rilasciata dal U.S. Citizenship and Immigration Service, struttura governativa che si occupa dell’immigrazione. 

Come accennato, si tratta di un tesserino (qui si può vedere un esempio) che riporta:

  • il nome del proprietario della Green Card
  • una fototessera
  • dati personali che vengono aggiornati regolarmente.

Come approfondiremo meglio tra poco, ci sono tre modalità per ottenere la Green Card:

  1. petizione per ricongiungimento familiare
  2. Green Card Lottery
  3. motivi legati all’assunzione lavorativa.

Ciascuna di queste tre categorie di richiedenti dovrà seguire un iter di richiesta specifico, e potranno variare sia le modalità che i tempi di attesa: ci potranno quindi essere tempistiche molto brevi, come per esempio per ricevere la Green Card EB1, o anche molto lunghe, fino a 10 anni o più. 

Proseguiamo con la nostra guida pratica, e vediamo meglio ulteriori specifiche relative alla richiesta della famosa Carta Verde. 

Tutti i contatti utili per richiedere la Green Card

Per richiedere la Green Card è innanzitutto molto importante comprendere bene tutti gli step necessari da compiere in base alla propria peculiare situazione di partenza.

Proprio per questo, consigliamo di fare riferimento innanzitutto ai siti ufficiali, sui quali si possono reperire tutte le informazioni:

Esistono poi numerose agenzie che assistono i richiedenti in tutte le procedure burocratiche per accedere al rilascio della Green Card. 

Richiedere la Green Card per matrimonio o ricongiungimento familiare

Tra le modalità più semplici per ottenere la Carta Verde c’è sicuramente il ricongiungimento familiare: è però importante sapere che non tutti i legami di parentela garantiscono tempi brevi di erogazione e il Governo americano mette a disposizione numeri limitati di Card ogni anno. 

Le casistiche in cui rientra la richiesta per matrimonio o ricongiungimento sono:

  • categoria Immediate Relatives: coniugi, figli minori di 21 anni e genitori di cittadini americani. Questa categoria non è vincolata alle liste di attesa né a un numero massimo annuale
  • Green Card F1: figli di cittadini americani maggiori di 21 anni non sposati
  • Green Card F2: coniugi, figli minori e figli maggiorenni non sposati di residenti permanenti, quindi in possesso di Green Card
  • Green Card F3: figli sposati di cittadini americani
  • Green Card F4: fratelli e sorelle di cittadini americani

I tempi di attesa per queste categorie sono molto variabili, e possono oscillare tra gli 8 mesi e i 14 anni e oltre. Per monitorare la waiting list si può consultare il sito Visa Bullettin.

Come si può vincere la Green Card

Come accennato, ogni anno vengono messe a disposizione 55.000 Green Card tramite una lotteria: questa pratica è regolata dall’Immigrant and Nationality Act, documento risalente al 1965, che ha lo scopo di limitare le discriminazioni nell’ammissione dei migranti su territorio americano. 

Questa pratica si è resa necessaria proprio per difendere i diritti di quelle categorie di cittadini che venivano più frequentemente escluse dalle politiche migratorie degli USA ovvero, in sintesi, tutti coloro provenienti da Paesi che non erano nel Nord Europa.

La Lottery, basandosi su un criterio di casualità, dovrebbe quindi evitare queste discriminazioni. 

Alcuni Paesi sono comunque esclusi dalla partecipazione: si tratta degli Stati da cui hanno migrato già più di 50.000 persone negli ultimi 5 anni. Nell’ultima edizione della lotteria, per esempio, sono stati esclusi: Bangladesh, Brasile, Canada, Cina, Colombia, Corea del Sud, El Salvador, Filippine, Guatemala, Haiti, India, Jamaica, Messico, Nigeria, Pakistan, Regno Unito (tranne Irlanda del Nord), Repubblica Dominicana. 

I visti permanenti ottenuti tramite la lotteria vengono definiti Diversity Visa e, pur essendo ad estrazione casuale, sono vincolati ad alcuni requisiti. Per iscriversi alla Green Card Lottery, infatti, è necessario:

  • avere completato le scuole superiori o essere in possesso di un titolo equivalente. In alternativa è possibile soddisfare questo requisito se si lavora da due anni in un ruolo che richiede almeno due anni di esperienza
  • essere cittadini di un Paese ammesso alla partecipazione tramite Lottery. In alternativa è possibile partecipare dichiarando il paese del coniuge, se presente nella lista degli Stati ammessi. 

Come partecipare alla Green Card Lottery

Le candidature per la Green Card Lottery aprono ogni anno ai primi di ottobre, ed è possibile registrarsi fino ai primi di novembre. L’estrazione avviene poi a marzo dell’anno successivo, e i vincitori vengono comunicati a maggio. 

Per esempio, a marzo 2021 sono stati estratti i vincitori che potranno accedere nel 2022, e che si erano candidati a ottobre 2020: quindi le tempistiche di attesa dal momento della candidatura all’eventuale partenza sono di circa 2 anni. 

Per partecipare alla Lottery è necessario:

  • fornire tutti i propri dati anagrafici e i dati relativi al proprio stato di famiglia 
  • fornire una fotografia che rispetta gli standard solitamente richiesti per fotografie ufficiali per passaporti o visti per gli USA
  • completare la modulistica online e inoltrare la domanda: verrà poi assegnato un codice che arriverà via mail e tramite il quale si potrà controllare lo stato della propria candidatura
  • verificare l’esito: i risultati sono disponibili da maggio a novembre, e non si viene avvisati via mail. È quindi necessario ricordarsi di effettuare il check finale. 

Vincita alla Green Card Lottery: cosa deve fare chi viene selezionato

Chi viene estratto dovrà, quindi seguire tutte le istruzioni che si trovano nell’esito della domanda e procedere in questo modo:

  • programmare un colloquio presso il consolato americano
  • pagare la tassa consolare, che ammonta circa a 300 dollari
  • completare il modulo DS-260 
  • sottoporsi a visite mediche e vaccini necessari per l’ottenimento della Green Card
  • presentare documentazione quale lo stato di famiglia, eventuale certificato di matrimonio o eventuali sentenze di divorzio o separazione
  • presentare documentazione relativa al diploma superiore o prova dell’esperienza professionale sostitutiva
  • presentare passaporto valido per almeno 6 mesi dalla data dell’appuntamento al consolato
  • avere tutti i documenti tradotti in lingua inglese
  • La procedura va sempre verificata con il consolato di riferimento, seguendo tutte le istruzioni che si trovano nella documentazione ufficiale

Dopo il colloquio, l’agente consolare deciderà quindi se rilasciare o meno la Green Card. 

Green Card per cittadini italiani

La richiesta della Green Card per i cittadini italiani è analoga a quella per tutti i cittadini da altre parti del mondo

Il cittadino italiano che vorrà quindi fare richiesta della Carta Verde, potrà farlo per motivi famigliari, necessità lavorative o – appunto – tramite la partecipazione alla lotteria, verificando che, nell’anno di interesse, l’Italia sia tra i Paesi ammessi. 

Inoltre, può essere utile sapere che il sito ufficiale americano mette a disposizione istruzioni scritte in tutte le lingue, compreso l’italiano. 

È inoltre importante sapere che l’ottenimento della Green Card non è definitivo: il documento va infatti rinnovato ogni 10 anni, attraverso la procedura ufficiale che prevede di compilare moduli e verificare la sussistenza dei requisiti di base per risiedere negli USA. 

Se anche tu stai coltivando il sogno di realizzare la tua vita personale e professionale negli Stati Uniti, oltre a conoscere le corrette procedure di richiesta del visto, è sicuramente molto importante sapere come funziona il rilascio della Green Card e quali diritti – e doveri! – comporta.

Gli USA, anche in un anno particolare come il 2020, sono stati scelti come casa da molti nostri connazionali: basti pensare che l’Italia è stato il Paese che ha maggiormente investito nel mercato immobiliare della Grande Mela

Il consiglio che diamo spesso a chi ci chiede quali sono i focus da tenere presente quando si valuta un trasferimento è di tenere lo sguardo ben fisso sull’obiettivo, che sia di realizzazione personale, lavorativa o entrambe. 

Gli USA offrono grandi opportunità e richiedono una grande determinazione, proprio perché sono una Paese le cui dinamiche lavorative si basano su logiche di grande ambizione, meritocrazia e ritmi molto sostenuti, come possono confermare tutti coloro che hanno deciso di vivere in città come New York

Il rilascio della Green Card stesso è espressione della possibile realizzazione di un sogno, specialmente nella sua modalità Lottery: del resto, come dice anche Forrest Gump, uno dei miti che maggiormente esprimono l’American Dream, “mamma diceva sempre che la vita è come una scatola di cioccolatini, non sai mai quello che ti capita!”

Partecipa alla discussione

Confronta annunci

Confrontare